giovedì 28 gennaio 2016

Alle 20:38:00 di Creatività e Tecnologia di FrancescArte e J.C. in    Nessun commento
Avete presente quando volete donare una parte di voi a qualcuno?
Quando qualsiasi oggetto che vedete nelle vetrine dei negozi, anche quelli più particolari, non rende giustizia al sentimento che provate nei confronti di una persona?

Ecco, questo è stato il pensiero che ha accompagnato me e Juan per tutto il periodo della scelta dei regali di Natale. Volevamo regalarci qualcosa che fosse realmente sentito e non uno dei soliti regali utili ma troppo semplici, “freddi”. Volevamo creare qualcosa con le nostre mani. Qualcosa di speciale che racchiudesse il significato vero del Natale. 

Così, ripensando ai lavoretti che un tempo ci facevano fare a scuola e che portavamo a casa riservandogli un trattamento da reliquia, ci è venuta in mente una tecnica che avevamo usato per fare un lavoretto che ci era particolarmente piaciuto: lo sbalzo su rame.

Procurandoci fogli di rame, cartone, fili di rame, colla vinilica, segatura e tanta fantasia, abbiamo pensato di creare un nostro ritratto personalizzato con una frase e con la data di quando ci siamo fidanzati, seguendo la tecnica dello sbalzo su rame. E' stata un'impresa abbastanza difficile, perché non avendo la strumentazione adeguata per incidere il rame, abbiamo dovuto cercare una penna che non scrivesse e che avesse una punta resistente e sottile per essere il più precisi possibile anche nelle zone con maggiori dettagli, ma dopo alcune prove ci siamo riusciti.

Abbiamo scelto di dargli un po' lo stile di un acchiappasogni con la sua struttura pendente proprio per dargli quel tocco di “protezione” e di eleganza e, oltre ad aver ricoperto la base di cartone sul retro ove vi è applicato il rame con della segatura neutra e colorata, abbiamo applicato all'ultimo gancio (anche questi realizzati totalmente da noi con il filo di rame) un fiore di carta rosso, per aggiungere quel pizzico di romanticismo.

Come primo esperimento di sbalzo su rame noi siamo soddisfatti, ma soprattutto ci siamo divertiti tanto, immersi nella creatività... questo è l'importante, no?

FrancescArte e J.C.










Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento